Grumo Nevano: Le scuse alla nostra redazione dopo la smentita della presunta candidatura Casapound

fonte www.nnmagazine.net

La politica per quanto se ne possa dire, resta una cosa seria e a maggior ragione, ancor di più, deve esserlo l’informazione. Ci corre l’obbligo, a tal proposito, scusarci innanzitutto con il collega Giuseppe Landolfo di Grumo Nevano News al quale la nostra redazione ha comunicato lo scorso sabato 2 marzo la notizia della candidatura (data erroneamente per scontata) del signor Armando Riccardo, a sindaco in forza ad una “mai esistita lista” di Casapound in quel di Grumo Nevano, così come prontamente comunicatoci a strettissimo giro, dal responsabile alla comunicazione di Casapound Campania Vincenzo Iorio che, con un duro, ma quanto mai opportuno comunicato stampa, smentisce categoricamente la millantata candidatura. Comunicato che, riportiamo integralmente sotto. Ci corre l’obbligo inoltre, scusarci con i vertici campani di Casapound per non aver tempestivamente riscontrato la veridicità delle dichiarazioni del Signor Riccardo il quale, tiene a sottolineare “oggi”, che le Sue parole sono state “fraintese” in quanto in realtà, secondo lui, sarebbero state le seguenti: “Qualora mi dovessi candidare lo farei solo in forza a Casapound” . Ogni interpretazione dei fatti la lasciamo al giudizio del lettore.

IL COMUNICATO DI CASAPOUND ITALIA

E’ di questi giorni la notizia secondo la quale Armando Riccardo (appartenente alle forze dell’ordine e conosciuto dalle cronache locali per presunti episodi di concussione e corruzione, fatti per i quali é stato poi assolto) sarebbe sceso in campo per le prossime elezioni amministrative a Grumo Nevano, in provincia di Napoli, in qualità di candidato sindaco per CasaPound. Teniamo a sottolineare l’assoluta infondatezza di quanto su riportato: ignoriamo chi possa esser il sig. Riccardo, non avendolo mai conosciuto, e non avendone mai nemmeno sentito parlare. CasaPound non partecipa in alcun modo alle prossime elezioni che eleggeranno Sindaco e giunta comunale a Grumo Nevano, pertanto diffidiamo chiunque a dar credito a quanto riportato dalle notizie che circolano in rete da ieri. Ci stiamo già adoperando per capire se queste infondate associazioni tra il nostro movimento e il sig. Riccardo siano nate per pura invenzione di qualche testata giornalistica o se tutta la vicenda sia frutto di qualche dichiarazione tra lo stesso Riccardo. Diffidiamo chiunque di utilizzare il nome di CasaPound su questioni elettorali e non, ricordando a tutti che tutte le comunicazioni o informazioni riguardanti la nostra attività politica sono e saranno come sempre diffuse solo ed esclusivamente tramite i comunicati e tramite le dichiarazioni della nostra segreteria politica sui canali ufficiali.

NEWS CORRELATE