Grumo Nevano, DOPO GLI ARRESTI LA GIUNTA COMUNALE SOSPENDE I PAGAMENTI ALLA DITTA CAPASSO PER LE QUOTE DI AMMORTAMENTO

Appena ieri avevamo scritto (leggi articolo) che i cittadini devono essere risarciti per i soldi versati in più sulle bollette della spazzatura e puntualmente, come spesso accade quando diamo l’input, arriva un atto della giunta comunale con il quale, a seguito degli arresti e delle indagini da parte della Procura riferite ad una ipotesi di danno erariale e alle quote di ammortamento degli automezzi usati dalla ditta Capasso, si sospende il pagamento delle quote di canone del servizio inerente l’ammortamento degli automezzi.

Contestualmente, si da mandato al funzionario, di nominare un legale per approfondire la problematica anche sulle presunte maggiori somme versate dai cittadini per il trasporto dei rifiuti organici, pagato per un tragitto verso altre regioni ma secondo la Procura invece, si fermava ad Acerra, 130.000 euro solo nel 2012-2013. Resta il rammarico che sul problema, pubblicamente denunciato varie volte dall’ex Consigliere comunale Ing. Iovine Pasquale anche in Consiglio comunale, mai nessuno aveva messo mano ad un atto del genere: ci son voluti gli arresti per smuovere le coscienze degli amministratori. Attendiamo adesso gli sviluppi e principalmente, come diceva il Principe De Curtis..è la somma che fa il totale, un totale da restituire per intero ai contribuenti grumesi. Ecco il documento

NEWS CORRELATE