Grumo Nevano, ASSESSORI NUOVI: IL “PASTICCIO” DEL PAGAMENTO DELLA DETERMINA E IL MANCATO RILANCIO

Premesso la legittimità dell’atto, emergono altrettanto legittimi dubbi: come farà adesso l’assessore Carmela Giametta in qualità di rappresentante legale di un’associazione alla quale alcuni mesi fa furono assegnati fondi comunali per il “Progetto Esserci”?

Con la determina n. 32 del 13 Marzo scorso, l’Ufficio Politiche Sociali ha impegnato la somma di 1.763 euro a saldo di un progetto sociale per un totale di euro 4.163 con parere favorevole dell’Ufficio Finanziario in data 15 Marzo 2018. Tutto in piena regola e legittimo, ma adesso sorge un dubbio altrettanto legittimo: anche se il contributo trattasi di precedente assegnazione, materialmente verrà incassato dall’associazione quando il suo rappresentante legale, tranne non si sia dimesso nel frattempo, veste i panni di assessore alle politiche sociali! Una semplice riflessione e un dubbio che non vuole assolutamente sminuire il servizio prestato ma semplicemente porre in evidenza l’opportunità politica di certe scelte in tema di nuovi assessori. Il tanto atteso e richiesto reset per un rilancio amministrativo non c’è stato, l’esecutivo è stato riconfermato per metà dei suoi componenti (Lamanna e Serra) e chi lo aveva fortemente richiesto è rimasto deluso. Hanno allargato soltanto l’interesse intercomunale Frattaminore e Cardito oltre a Succivo. La città di Grumo Nevano rimane sempre più al palo, peggio di così ormai non si può.

 

NEWS CORRELATE