ULTIMISSIME

Grumo Nevano LA MAGGIORANZA PREPARA IL “COLPO DI STATO” SULLE ZONE B2, QUELLA DEGLI ABUSI EDILIZI ECCELLENTI ACCERTATI.

Dopo 20 anni, i tecnici redattori del PRG, su precisa richiesta dell’amministrazione, accertano che c’è ….un errore di stampa… per ciò che concerne le distanze dai confini inedificati, che nei fatti, diminuisce la quota sotto i dieci metri pure per i fabbricati costruiti e superiori ai 10 metri in altezza, che non hanno rispettato le norme, dimezzandola!

Ci troviamo di fronte ad una sorta di “colpo di stato” sulle zone B2 sature e oggetto di sentenza del consiglio di stato, quelle zone per intenderci come via Doninzetti che ha colpito anche in maniera diretta stretti familiari del sindaco. I consiglieri comunali della maggioranza mercoledì sera si assumeranno la pesante responsabilità politica, amministrativa e forse pure di illegittimità, di votare una variazione alle norme tecniche di attuazione, ad personam, che nei fatti vanno a ridiscutere precedenti abusi edilizi accertati dall’ufficio tecnico in merito alle distanze non coincidenti con il progetto e le leggi. Una cosa che a Grumo Nevano non si era mai vista! Come quello che i tecnici redattori del Piano, abbiano scoperto un errore di stampa dopo 20 anni dal 1996!!! E tutte le altre costruzioni fatte in questi 20 anni? Crediamo che le norme siano state lette abbastanza in questi 20 anni e sarebbe stato opportuno che gli stessi tecnici avessero rilevato e segnalato l’errore molto prima di oggi. Tra l’altro i consiglieri comunali si apprestano a votare un atto illegittimo che oltre ad andare all’attenzione della Procura della Repubblica visto il grande conflitto d’interesse esistenze,  è in netto contrasto con il dm 1444/1968 che non ammette deroghe su altezza e confini. Ripetiamo la cosa grave è l’errore di stampa che mai nessuno se ne era accorto in questi 20 anni. E’ mai possibile una cosa del genere? E’ giusto tutto ciò agli occhi della città e delle autorità all’indomani di abusi edilizi importanti, quindi in tempi non poco sospetti? Per carita’ meglio tardi che mai scoprire un errore, ma adesso chi risarcira’ le persone che hanno edificato in questi 20 anni rispettando le norme al contrario di chi non le ha rispettate? Un ulteriore schiaffo ai cittadini  di Grumo Nevano da parte di un’amministrazione che sta salvaguardando esclusivamente i propri interessi politici. Ecco i documenti.

NEWS CORRELATE