SEQUESTRATA FRIGGITORIA: 9.200 EURO DI SANZIONE PER LAVORO NERO E VIOLAZIONI NORME SICUREZZA

Nel corso di un servizio di con­trollo del territorio predisposto per contrastare violazioni a norme in materia di sicurez­za sul luogo di lav­oro e il “lavoro nero”, i carabinieri della stazione di Grumo Nevano, coadiuvati nella fase esecutiva da person­ale dell’Asl Napoli 2, hanno denunciato il tito­lare 55enne di una friggitoria- panino­teca sul corso Carlo Alberto a Casandrino. All’interno dell’esercizio sono stati trovati due lavoratori a nero. Sono state inoltre contestate violazi­oni penali quali la mancata nomina del responsabile del servizio di preven­zione e protezione dai rischi, la mancata redazione ed elaborazione del documento di valutazione dei rischi per i lavoratori, il non aver fornito ai lavoratori una formazi­one adeguata in materia di salute e sicurez­za e non aver preso le misure necessarie affinché i lavoratori fossero salvaguardati dai rischi di natura elettrica connessi all’impiego dei mac­chinari e delle apparecchiature. Nel contesto sono state comminate a carico del titolare sanzioni amministrat­ive per 9.269,30 euro. Il locale e le attrezzature sono stati sottoposti a seque­stro.

NEWS CORRELATE