Grumo Nevano, DI BERNARDO E RICCIARDI “IL COMUNE, I CITTADINI, PARTE CIVILE NELL’EVENTUALE PROCESSO SULLE NOTE VICENDE GIUDIZIARIE”

Prima l’Avv. Gaetano Di Bernardo lo scorso Giugno, che dichiarava “Dopo gli ultimi arresti, molto probabilmente siamo prossimi ad un rinvio a giudizio per i noti fatti che riguardano il servizio di raccolta dei rifiuti. Alla luce degli ultimi avvenimenti, il processo appare inevitabile. Tenendo ben ferma la presunzione d’innocenza per tutti gli indagati e arrestati fino ad eventuali condanne nei vari gradi di giudizio, è d’obbligo da parte dei cittadini grumesi, dell’ente comunale, costituirsi parte civile. Anche un solo euro deve ritornare indietro ai cittadini di Grumo Nevano”. Ieri è stata la volta di Peppe Ricciardi, “Abbiamo chiesto come forza politica, in vista dell’udienza preliminare legata alle recenti vicende giudiziarie che si terrà il 7 novembre eventualmente ci fossero rinvii a giudizio, la costituzione dell’ente parte civile. Riteniamo questa decisione molto importante che rientrerebbe, tra le possibilità dell’ente per tutelare l’immagine compressa della Città.”

 

NEWS CORRELATE