Grumo Nevano, RIFIUTI: PROROGA DI SEI MESI ALLA DITTA CAPASSO ECOLOGIA MENTRE, SENZA LE DOVUTE GARANZIA PER I LAVORATORI, IL SINDACATO FIADEL ANNUNCIA LO SCIOPERO

Stamani il Responsabile del settore Arch. Lino Miele ha prodotto la determina n. 46 del 28.09.2018 con la quale si proroga il servizio integrato di raccolta dei rifiuti solidi urbani alla ditta Gruppo Capasso srl dal prossimo 1 ottobre al 31 marzo, 6 mesi occorrenti per espletare la nuova gara d’appalto il cui capitolato è stato già inviato alla Centrale Unica di Committenza di Frattamaggiore che si occuperà delle procedure di gara. Essendo un servizio essenziale che non può essere soggetto a blocchi, la proroga è automatica. Il costo sarà di 920.000 euro per tutti i sei mesi. Nel frattempo ancora non ci sono risposte concrete sulla salvaguardia dei livelli occupazionali. Nel merito abbiamo ascoltato Giuseppe Perrella della Segreteria Regionale della FIADEL, unico sindacato ad occuparsene del caso grumese, il quale ha ribadito che “Se entro la metà della prossima settimana non ci sarà risposta da parte del Commissario Prefettizio di Grumo Nevano sugli argomenti citati nel comunicato della FIADEL, sarà proclamato dalla stessa FIADEL una procedura di raffreddamento (cioè stato di agitazione dei 30 dipendenti di Grumo) e se persiste il silenzio da parte del Commissario, sarà proclamata la prima giornata di sciopero. Questo è il percorso che farò se non ci sono riscontri sulla garanzia dei livelli occupazionali”. Attendiamo fiduciosi la prossima settimana

NEWS CORRELATE