Grumo Nevano, RIFIUTI: FORSE SALVI TUTTI E 30 POSTI DEI LAVORATORI DELLA CAPASSO ECOLOGIA. POSITIVO INCONTRO TRA SINDACATI E COMUNE. 80.000 EURO IN PIU’ SUL COSTO DELLA MANO D’OPERA

Sulla via di una soluzione positiva per tutti i lavoratori attualmente in forza alla ditta Capasso Ecologia, la vertenza aperta all’indomani di un possibile licenziamento di 9 unità non rientranti, in un primo momento, nel piano finanziario nei costi riservati alla mano d’opera. Non c’è ancora l’ufficialità, ma stamani si è concluso positivamente un incontro a cui hanno preso parte per il sindacato dei lavoratori FIADEL Napoli Giuseppe Perrotta, il funzionario Arch. Lino Miele, il Commissario Dott. Demetrio Martino, presenti una folta rappresentanza degli stessi lavoratori.  L’incontro era stato chiesto con urgenza dal sindacato FIADEL attraverso una lettera durissima inviata anche al Prefetto di Napoli e all’ANAC che pubblichiamo a margine dell’articolo, e dove, nel ribadire la salvaguardia occupazionale di tutti e 30 lavoratori, pone in risalto un Capitolato d’Appalto che contiene incongruenze a danno dei lavoratori. In particolare il monte ore annuo che ridurrebbe il personale a 21 unità e non 30, la mancanza dei costi analitici del personale per ogni servizio svolto e il taglio delle ore lavorative che porterebbe il contratto da full a part time, cosa che cozza contro ogni logica lavorativa del settore. Ebbene stamani sembra che siano spuntati fuori altri 80.000 euro all’anno per i costi di mano d’opera che, sommati ad una riorganizzazione tabellare delle ore lavorative, porta il costo del personale da 1.080.000 euro ad 1.160.000 euro, assicurando la copertura economica di tutti e 30 i lavoratori. Si attende ora la riformulazione del Capitolato e del Piano Finanziario con i costi analitici per poi darne l’ufficialità. 

NEWS CORRELATE