Grumo Nevano, SI VOTA IN AUTUNNO? INDISCREZIONI PARLANO DI FINE OTTOBRE-NOVEMBRE

Per il momento si tratta di ipotesi circolate con insistenza in queste ore dopo che nelle scorse settimane è apparsa la notizia che forse si voterà in autunno per il Comune di Marano, sciolto per altri motivi.

L’intenzione sarebbe quella di accorpare le operazioni di voto per alcuni Comuni già commissariati da parecchio tempo e quindi, contestualmente, aggregare i Comuni come il nostro, presumibilmente per la fine del mese di ottobre o inizio novembre senza attendere la primavera del 2019 in concomitanza delle elezioni europee del 23 maggio. Ogni giorno che passa l’ipotesi si fa sempre più concreta e se così fosse deciso, praticamente siamo già in campagna elettorale. Evitare un lungo commissariamento certo sarebbe la cosa migliore in vista anche di importanti scadenze come, il capitolato d’appalto per la raccolta dei rifiuti, la pubblica illuminazione, le strade, le questioni delle strutture scolastiche, il campo sportivo, piazza capasso, il mendicicomio, i 48 alloggi e la costruzione della struttura sociale, il piano urbanistico, le questioni economiche per le quali è stato nominato un commissario ad hoc. Tutte scadenze per le quali sarebbe preferibile che la politica, la volontà popolare, facessero le proprie scelte. Nella speranza che le scelte potranno essere, finalmente, quelle giuste per il rilancio della città dopo la triste esperienza di questi ultimi tre anni.

NEWS CORRELATE