Grumo Nevano, INDAGINI E ARRESTI, ATTENDIAMOCI ALTRI CLAMOROSI EVENTI? VIA POLA? AUMENTA L’ANSIA NELLA COMUNITA’ “POLITICA”

Il clima che si respira in città, nel mondo della politica e nelle stanze del Comune di Grumo Nevano, è di quelli torridi, non per il caldo, vista la temperatura ancora mite dopo il maltempo di ieri, ma per le insistenti voci che giungono dai palazzi che contano, su altri probabili clamorosi eventi di natura giudiziaria.

In primis la questione di Via Pola per la quale occorre approfondire una serie di procedure che la minoranza ha inviato agli organi competenti per fare piena luce sulla spesa di oltre 300.000 euro. Come si ricorderà per la sola emergenza del momento, per la messa in sicurezza dei luoghi, si spesero oltre 150.000 euro per poi passare al risarcimento dei proprietari e ad altri soldi spesi per la riapertura. Ma oltre a Via Pola, dai palazzi che contano, giungono altrettanto voci di indagini su altri filoni che non conosciamo che sarebbero emersi in questi mesi da un’attività investigativa della Guardia di Finanza di Giugliano principalmente attraverso l’uso di intercettazioni telefoniche ed ambientali con le quali sono già scattati i vari provvedimenti di arresto dei giorni scorsi e di sette mesi fa. Queste voci, fanno aumentare vertiginosamente il livello di ansia nella comunità politica grumese, particolarmente in chi non si sente tanto sereno. Nel frattempo erano state annunciate le dimissioni, nulla di vero, di certo sono tutti incollati sulle poltrone e i dubbi, le domande, i perchè di questo incollamento sono tantissimi e la città non se li spiega, ma crediamo che le dimissioni non servono più, arriverà prima la commissione d’accesso e forse qualche altra clamorosa azione degli organi inquirenti.

NEWS CORRELATE