Grumo Nevano, LA PRECISAZIONE: NON I VIGILI URBANI MA I CARABINIERI E ISPETTORATO DEL LAVORO HANNO CHIUSO ATTIVITA’ TESSILE AL CORSO GARIBALDI

In merito alla notizia precedente sul provvedimento dell’Ufficio Tecnico relativo al blocco delle attività di una fabbrica di capi di abbigliamento al Corso Garibaldi, nel quale era ben riportato che erano i Vigili Urbani a verbalizzare, giunge la notizia che il tutto è emerso grazie all’intervento dei carabinieri di Grumo Nevano con la presenza dell’Ispettorato del lavoro i quali hanno  effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio per  contrastare violazioni a norme in materia di sicurezza sul lavoro e lavoro nero. Precisiamo quindi che non sono stati i Vigili Urbani ad effettuare i controlli in quanto mai avvertiti.

Sul posto è stata riscontrata la presenza di 40 lavoratori di nazionalità bengalese, 8 dei quali sono risultati essere irregolari, elevate sanzioni  per 12.000 euro. Inoltre sono state rilevate anche violazioni penali tra cui la presenza di un soppalco con diversi macchinari senza le prescritte protezioni, montacarichi di servizio non dotato delle protezioni contro le cadute accidentali e sprovvisto della certificazione di omologazione, l’impianto elettrico mancante della prescritta verifica periodica. Altre sanzioni per 14.500 euro ed il sequestro delle attrezzature.

NEWS CORRELATE