Grumo Nevano-Casandrino, LAVORO NERO, CARABINIERI SEQUESTRANO DUE ATTIVITA’

NEL CORSO DELLA MATTINATA, IN CASANDRINO (NA), ESITO PREDISPOSTO SERVIZIO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO FINALIZZATO A CONTRASTARE VIOLAZIONI NORME IN MATERIA DI SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO (D.LGS. 81/2008) NONCHÉ QUELLE RELATIVE ALLO SFRUTTAMENTO DEL “LAVORO NERO”, MILITARI DIPENDENTE STAZIONE DI GRUMO NEVANO (NA) HANNO DEFERITO IN STATO DI LIBERTÀ DUE PERSONE.

Nei due casi sono stati trovati lavoratori a nero e riscontrate violazioni alle leggi sul lavoro e l’ambiente. Si tratta di un’attività di barbiere dove i militari dell’Arma hanno posto sotto sequestro le attrezzature per un valore di 110.000 euro riscontrando la presenza di un minore di 15 anni. Nella seconda attività di opificio dedito alla realizzazione di abbigliamento da uomo, gestita da un extra comunitario del Bangladesh, sempre a Casandrino,  gli operatori riscontravano la presenza di 7 lavoratori bengalesi di cui 4 irregolari per i quali venivano contestate sanzioni amministrative per 6.000 euro sospendendo l’attività in attesa di regolarizzazione. Continua l’azione di controllo del territorio in tema di lavoro a nero e ambiente coordinati dalla Compagnia dei Carabinieri di Giugliano guidati dal Cap. Antonio De Lise.

 

NEWS CORRELATE