Grumo Nevano, SCUOLE AL FREDDO: STUDENTI E GENITORI OCCUPANO PACIFICAMENTE LA SALA CONSILIARE! INTERVENTO DEI CARABINIERI

Pochi muniti fa, un folto gruppo di studenti della scuola di via Quintavalle, insieme ai loro genitori, hanno pacificamente protestato all’interno del Comune occupando la sala consiliare.  Motivo il mancato funzionamento della caldaia nonostante i proclami farsa dell’amministrazione che avrebbe risolto tutto. Dal ritorno a scuola dopo le festività, le aule sono al gelo in quanto la caldaia ha funzionato appena per due giorni. Smentito l’assessore Antonio Chiacchio che aveva assicurato il regolare funzionamento. Nel frattempo sono stati avvertiti i carabinieri che sono giunti sul posto per assicurare che tutto filasse nei limiti della pacifica protesta, anche se sarebbe stato dignitoso da parte di qualche amministratore rendersi visibile alle mamme e ai ragazzi e non sfuggire al problema. Presente il Consigliere comunale Tammaro Faccenda protagonista anche di un acceso scambio verbale con l’assessore Mario Lamanna al quale si era rivolto per cercare di risolvere la problematica che al momento è irrisolta. I carabinieri hanno parlato con i responsabili del Comune e hanno comunicato ai genitori che in giornata la caldaia dovrebbe funzionare. Una vicenda oltre che triste, incomprensibile per gli atteggiamenti degli amministratori i quali, avendo perso ogni minimo di credibilità politica, gli è rimasta soltanto l’arroganza politica del comandare sul nulla.

NEWS CORRELATE