Grumo Nevano, GIOCO D’AZZARDO: I GRUMESI SPENDONO IL 2% DEL LORO REDDITO, ALTRETTANTO I FRATTESI MA CON UN REDDITO SUPERIORE.

Alcuni giorni fa (i dati sono consultabili liberamente) la società GEDI ha reso noto la mappa con i dati riferiti al gioco sulle slot machine. Ebbene ci sono delle sorprese.

Mentre la media nazionale si attesta al 6% di soldi giocati rispetto al reddito conseguito, a Grumo Nevano e Frattamaggiore siamo al di sotto con alcune differenze che indicano lo stato attuale del tessuto economico delle due città. Il 2% del  reddito di oltre 13.000 euro pro capite dei grumesi equivale ad una somma spesa nel 2016 per le slot machine di 4.480.000 euro, mentre il 2% del reddito di oltre 16.000 euro pro capite dei frattesi, equivale ad una somma spesa di 9.480.000 euro. Non abbiamo i dati delle vincite e questo sarebbe stato importante come dato, ma la società non ha elaborato le vincite. L’incidenza percentuale mette in risalto che pur guadagnando meno, i grumesi comunque giocano. Questi sono i dati per le slot machine, se si potesse avere i dati relativi  a tutte le lotterie, enalotto, lotto, scommesse, forse ci troveremmo di fronte ad una cifra stratosferica. Si ci saranno sicuramente le vincite per i pochi fortunati, ma questi dati fanno emergere un vero e proprio male del secolo: la dipendenza al gioco e lo Stato certamente non aiuta a limitarne la diffusione inventandosi giochi in continuazione.

NEWS CORRELATE