Sant’Antimo, VIA GIANNANGELI ED IL TEATRINO DELLA POLITICA di Corrado Chiariello

VI CHIEDO DI LEGGERE CON UN PO’ DI PAZIENZA E ATTENZIONE.

Vado subito al concreto poiché troppe parole e tanti tecnicismi servono solo a confondere VOLUTAMENTE i cittadini.

IN ASSENZA DI CHIARE E COMPIUTE PROPOSTE DA PARTE DI CHI AMMINISTRA, noi Opposizione abbiamo sostanzialmente chiesto di :

1) concedere agli sfollati alloggi di proprietà comunale (ERS) sfruttando la “ perequazione urbanistica “, cioè acquisendo la proprietà degli immobili pericolanti e inagibili dei nuclei familiari coinvolti e indennizzarli con immobili disponibili sul nostro territorio. In alternativa concertazione di “PERMUTA O BARATTO EDILE”;

2) rinunciare a tutti gli emolumenti (gettoni di presenza dei Consiglieri Comunali ed emolumenti del Sindaco, Vice Sindaco, Presidente del Consiglio ed Assessori) per devolverli ai nuclei familiari sgomberati stanziando le relative somme in un capitolo del bilancio comunale espressamente acceso, e ciò fino al termine della durata del problema;

3) abbattere e mettere in sicurezza le aree eventualmente acquisite con destinazione a verde pubblico attrezzato, parcheggi, attività collettive o edilizia scolastica;

4) intervenire TEMPESTIVAMENTE, al sindaco ed alla giunta, presso la Regione Campania e il Genio Civile affinché adottino ogni strumento normativo e finanziario utile per l’aggiornamento della mappatura della cavità presenti nel nostro sottosuolo e scongiurare il verificarsi di altri simili e repentini cedimenti strutturali;

5) attivare tempestivamente gli urgenti interventi di messa in sicurezza del sottosuolo, del suolo e delle relative strutture urbane (riempimento, ristrutturazione sotto servizi pubblici, opere di sistemazione idraulica, etc.);

6) risparmiare immediatamente il peso dei tributi, fino a data da destinarsi, alle famiglie sgomberate;

CI HANNO RISPOSTO CHE:

1)per concedere la perequazione urbanistica ci vogliono due anni perché si dovrebbe procedere alla modifica del PRG. Non è come dicono loro, se non sono in malafede s’informassero meglio. Ancora, dicono che non esistono cespiti immobiliari da mettere a disposizione degli sfollati ma i nostri dati e le nostre notizie sono state reperite ufficialmente sui posti e presso l’Ufficio Tecnico Comunale, andassero anche loro a fare altrettanto per capire che ci sono. E’ UN PROBLEMA DI FORTE VOLONTÀ’ POLITICA da mettere in campo. Noi ci siamo, se vorranno!

2) Il sindaco ha già dato disposizione di devolvere il suo stipendio. Vero è che ha devoluto un migliaia di euro al mese ma questi non sono utilizzabili per il caso specifico, li sta utilizzando per i pasti ai bambini bisognosi nelle scuole (in passato la politica – io l’ho fatto – risolveva questi problemi comunque a spese della ditta fornitrice evitando di chiedere loro ALTRO) . E il resto della truppa (consiglieri di maggioranza, presidente del consiglio, vice sindaco e assessori) cosa fa? Boccia la nostra proposta parlando come spesso accade di demagogia, populismo e tutte quelle altre torve sciocchezze. Il resto lo conoscete tutti…

Davanti al muro che ci è stato innalzato – COME SPESSO ACCADE – la cosa più elegante da fare, è stata alzarci e togliere il disturbo. Non sappiamo essere OPPOSIZIONE NOTARILE

Difatti, imperterriti, hanno continuato in consiglio comunale la loro pantomima.Una su tutte ? Hanno respinto anche la proposta di deliberazione che prevedeva l’introduzione della PEC per le comunicazioni agli amministratori, conformandosi a loro dire, al modus operandi della precedente amministrazione (avremmo risparmiato un bel po’ di soldi, evitando stampe inutili e non mandando in giro i notificatori/messi comunali). Ci ritorneremo con calma non solo sull’ introduzione della PEC ma su tutti gli altri atti ispettivi decaduti per assenza dei proponenti (saranno contenti almeno per questo).

PRECISAZIONI:

Ma se “AVERE POTERE DISPOSITIVO” vuol dire avere la concreta capacità di fare qualcosa, questa maggioranza come sta esercitando questo potere per aiutare gli sfollati?
Io penso sia TANTO TANTO TANTO TANTO TRISTE per i cittadini di Sant’Antimo vedere le frecciatine dei politici e nel concreto produrre il nulla.
La storia ci insegna che le guerre non hanno mai portato nulla, se non distruzione. E invece a Sant’Antimo che si fa? Esattamente l’opposto. Si sta sempre sul piede di guerra.
Ricordo PRIMA A ME , poi agli altri che l’ opposizione è uno strumento fondamentale in politica: aiuta la democrazia.Democrazia vuol dire “potere al popolo” che elegge dei rappresentanti, per conto dei quali si esprime. E noi opposizione questo siamo stati chiamati a fare.

Purtroppo l’ASSENZA DI UNA OPPOSIZIONE EFFICIENTE ED ATTIVA è stata una delle cose che nella vita politica santantimese è mancata ed è normale che oggi faccia tanto scalpore e di questo siamo contenti. Noi siamo qui per fare un’OPPOSIZIONE COSTRUTTIVA, se vi fa piacere proponete o meglio ancora condividete con noi le migliori soluzioni per la gestione amministrativa del nostro territorio.

LA POLITICA DEVE USCIRE DALLE STANZE PRIVATE DI CHI VUOLE USARE IL POPOLO PER I PROPRI SCOPI E SERVIRE I CITTADINI.

ULTIMISSIME NOTIZIE, MA NON MENO IMPORTANTI:

1) Per avere un quadro chiaro degli interventi da effettuare in casi del genere (interventi a tutela della pubblica incolumità) e non muoversi in modo farraginoso ieri abbiamo depositato (avrebbero dovuto farlo loro, ma si sa sono impegnati su ben altre cose e a bocciare le proposte altrui) al comune una proposta di deliberazione di regolamento per gli interventi a tutela della pubblica incolumità che alleghiamo;

2) La presidenza del consiglio relativamente alla problematica di Via Giannangeli ha convocato per martedì prossimo una urgente conferenza dei Capigruppo Consiliari. Forse si staranno rendendo conto che le soluzioni esistono? Che esistono anche le unità immobiliari libere? Vedremo le soluzioni che almeno una volta (si spera) potranno sottoporci.

QUESTI SONO I FATTI, il resto solo solo epiteti, offese ed ingiurie volgari, farneticazioni ingiustificate che qualificano chi le scrive e pubblica sui social. A questa rozzezza, scurrilità, sguaiataggine e trivialità linguistica non rispondiamo, VI LASCIAMO IL CAMPO LIBERO. FATE PURE, CONTINUATE A LEGITTIMARVI

 

NEWS CORRELATE