ULTIMISSIME

Grumo Nevano, “UNA CITTA’ UMILIATA” IL DURISSIMO MANIFESTO FIRMATO DAI CONSIGLIERI DI BERNARDO E FACCENDA

Stamani i Consiglieri comunali Avv. Gaetano Di Bernardo e Tammaro Faccenda, hanno distribuito alla città un durissimo manifesto. Ecco il testo integrale inviatoci dai consiglieri e la copia del volantino in distribuzione

UNA CITTA’ UMILIATA

GLI ARRESTI DEL SINDACO PIETRO CHIACCHIO E DEL VIGILE URBANO ANTONIO PASCALE (SUO FIDO COLLABORATORE) SEGNANO UNA MACCHIA INDELEBILE NELLA STORIA DI GRUMO NEVANO PER I REATI A LORO CONTESTATI QUALI CORRUZIONE, FALSO E FAVOREGGIAMENTO.

SIAMO SOLTANTO ALL’INIZIO DI UN TERREMOTO GIUDIZIARIO CHE NELLE PROSSIME SETTIMANE POTREBBE TRAVOLGERE L’INTERA AMINISTRAZIONE VISTO CHE A BREVE DOVRANNO CONCLUDERSI ULTERIORI INDAGINI PER TANGENTI, TURBATIVA D’ASTA E FRODE CHE VEDONO COINVOLTI, OLTRE IL SINDACO ED IL VIGILE PASCALE, ANCHE IMPRENDITORI LOCALI ED ALTRI FUNZIONARI COMUNALI.

IN DUE ANNI E MEZZO SI SONO VERIFICATI: LA DECADENZA DELLA CONSIGLIERA DI MAGGIORANZA RANUCCI PER REATI DI CAMORRA, GLI ABUSI EDILIZI COMMESSI DAI FAMILIARI DEL SINDACO CHIACCHIO, L’INTERDITTIVA DEL CAPO UFFICIO TECNICO (ARCHITETTO LINO MIELE) PER AVER PRODOTTO FALSA CERTIFICAZIONE A FAVORE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI MAGGIORANZA GUIDO MELE (SUO FAMILIARE), UNA PREOCCUPANTE FUGA DI CONSIGLIERI COMUNALI E LORO SURROGANTI, ASSEGNAZIONI ILLEGITTIME DI CASE POPOLARI, ECC.

A CIÒ SI AGGIUNGONO: MILIONI DI EURO DI FINANZIAMENTI PERSI PER INCAPACITÀ PROGRAMMATICA, TRIBUTI LOCALI ALLE STELLE CON SERVIZI INESISTENTI ED INSUFFICIENTI, INCURIA E DEGRADO DELLA VILLA COMUNALE E DEL CAMPO SPORTIVO, LO SCEMPIO DI VIA POLA, LA VIABILITA’ AL COLLASSO CON STRADE SPORCHE ED INPERCORRIBILI, IL CONTINUO SPERPERO DI DENARO PUBBLICO CHE HA PORTATO IL BILANCIO COMUNALE SULL’ORLO DEL DISSESTO (ES.: 2000 EURO PER OGNI CONDIZIONATORE INSTALLATO PRESSO LA NUOVA SEDE COMUNALE).

LA FALLIMENTARE” AMMINISTRAZIONE CHIACCHIO HA DISTRUTTO L’IMMAGINE E L’ESSENZA DELLA COMUNITA’ GRUMESE. OGGI LE MANCATE DIMISSIONI E L’OMERTOSO SILENZIO DEI CONSIGLIERI, RINO MAISTO, PINA CHIANESE, GENNARO BRISETTI, PIETRO DE SANTIS, ENZO LIGUORI, GUIDO MIELE, ANNA DI MATTEO, ANGELO RENNELLA, D’ANGELO PASQUALE, ORA GUIDATI DA CARMINE D’APONTE, COSTITUISCONO UN REALE PERICOLO PER LE SORTI DELL’INTERA CITTA’ E FANNO PRESAGIRE ULTERIORI DANNI ALLA COMUNITÀ INTERA, COME UNA INFAME PRIVATIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE TRIBUTI CHE, IN PALESE CONFLITTO DI INTERESSI, DAREBBE IL COLPO MORTALE ALL’ECONOMIA DELLE FAMIGLIE GRUMESI A VANTAGGIO DI “NOTI PUPARI”.

PROSEGUIREMO IL NOSTRO IMPEGNO ISTITUZIONALE DI CONTROLLO DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI SEGNALANDO E DENUNCIANDO QUELLI CHE RITERREMO “SOSPETTI” E ILLEGITTIMI, COSÌ COME GIÀ FATTO SIN DALL’INIZIO DI QUESTA SCIAGURATA AMMINISTRAZIONE. 

LA NOSTRA AZIONE POLITICA, FIN QUI CONDOTTA CON IMPEGNO E TENACIA, PROSEGUIRA’ AVENDO COME UNICO OBIETTIVO LA DIFESA DEGLI INTERESSI DEI CITTADINI E DELLA LEGALITA’ VIOLATA.

I Consiglieri Comunali

Avv. Gaetano Di Bernardo – Tammaro Faccenda

 

 

NEWS CORRELATE