ULTIMISSIME

I FUNERALI DI PEPPE MASSA. Peppino Landolfo “Quando Massa ci fece l’assegno per comprare l’abbonamento del primo campionato di Diego Maradona”

Oggi si sono svolti i funerali dell’ex calciatore del Napoli Peppeniello Massa scomparso improvvisamente a seguito di un malore. Ala destra, un vero folletto che sembrava danzare sulle punta delle scarpette chiodate. Ha vestito la maglia del Napoli di Vinicio, un calcio spettacolo che porta il nome di Carmignani, Bruscolotti, Pogliana, Burgnich, La Palma, Orlandini, Massa, Juliano, Clerici, Esposito e Braglia: undici leoni che sfiorarono lo scudetto nel 1974-75 arrivando terzi. Quando smise di giocare è rimasto nella società lavorando nel settore giovanile. Ho avuto modo di conoscerlo personalmente in quegli anni che frequentavo l’ambiente e mi è rimasto impresso nella mente un gesto che fece quando giunse a Napoli Diego Maradona. Io e i soliti 5 amici ultras della Curva A, andanno alla Tuttazzurro per comprare l’abbonamento il primo giorno e allo sportello ci dissero che la Curva A era già esaurita. Noi sapevamo invece che erano i bagarini di allora a prenotarsi quasi tutte le scorte per rivenderle a prezzo maggiorato. Ebbene andammo a Soccavo direttamente in Società e in quell’istante c’era il consigliere più anziano Carbone il quale, conoscendoci, chiamò la Tuttazzurro dicendo di preparare sei abbonamenti per noi. Scendemmo giù e alla Tuttazzurro trovammo pronti i sei abbonamenti, ma c’era il problema che la Tuttazzurro per certe cifre non accettava contanti per via delle rapine e voleva un assegno. Noi a quell’epoca non avevamo alcun conto bancario e allora presente Peppeniello Massa che assistette alla scena, si rese disponibile a staccare l’assegno per noi e caricandosi del contante mentre fuori c’era una folla esagerata con il rischio di subire qualche rapina. Fu grazie a lui che andammo via con la mitica abbonamento del primo campionato con Diego Maradona. Riposa in pace, Peppeniello rimarrai sempre nel mio cuore azzurro.

NEWS CORRELATE