Grumo Nevano, ANCORA FINANZA AL COMUNE. SIAMO ALLA VIGILIA DI IMPORTANTI PROVVEDIMENTI? LA RESA DEI CONTI.

Ieri e oggi, la Guardia di Finanza ha fatto visita al Comune di Grumo Nevano trascorrendo un bel pò di ore negli uffici. Voci insistenti parlano di imminenti decisioni da parte degli organi inquirenti sui vari filoni che vedono interessare il settore della raccolta dei rifiuti e gli impianti fotovoltaici.

Allora pare che ci siamo. Si, amici lettori, voci insistenti ci dicono che forse siamo alla vigilia di importanti provvedimenti che potrebbero determinare un vero e proprio “terremoto” sul Comune di Grumo Nevano. Un “terremoto” annunciato lo scorso mese di aprile quando, tra lo stupore dei grumesi, ci furono perquisizioni e avvisi di garanzia diretti a dipendenti, funzionari e pure al sindaco Pietro Chiacchio. Il nostro augurio è che i diretti interessati, possano dimostrare la loro estraneità ai fatti, ai presunti reati contestati negli avvisi, ma contestualmente, occorre dare una svolta netta allo stato delle cose, al modus operandi di una politica e di un sistema di amministrare che da troppi anni soffoca la città e ogni speranza di vedere realizzato qualcosa per i cittadini. E questo non può che essere realizzato solamente attraverso forti azioni esemplari portate avanti dagli organi giudiziari, atteso che la stessa politica, è il primo soggetto portato ad alimentare il sistema. E’ triste sperare in azioni esemplari che provengono da altre istituzioni, ma non ci sono alternative. La politica che usa il sistema per propri tornaconti, è incapace di azioni esemplari e tende sempre a mascherare, a minimizzare, a perdonare: a Grumo Nevano con la città in ginocchio, questo non è più possibile, occorre far rispettare le leggi e le regole. Nelle prossime ore vedremo se finalmente questo sistema inizia a frantumarsi nei settori strategici per anni coperti da una sorta di complicità politica di comodo. E’ il momento della resa dei conti. Buona domenica

NEWS CORRELATE