Grumo Nevano, LEGALITA’: DI BERNARDO DIFFIDA L’ENTE COMUNALE E AVVERTE POLIZIA PROVINCIALE E PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI NORD

COMUNICATO STAMPA AVV. GAETANO DI BERNARDO Consigliere Comunale del Comune di Grumo Nevano 

“La penosa e gravissima vicenda che vede coinvolto il capo dell’Ufficio Tecnico comunale Arch. Pasquale Miele, accusato dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord di aver prodotto una falsa certificazione tendente a favorire un consigliere comunale della maggioranza, suo parente, che sostiene il sindaco Pietro Chiacchio, è l’ennesima prova che ci troviamo di fronte ad un’Amministrazione che ha nel suo modus operandi, la totale mancanza di una cultura politica della legalità e della trasparenza, con ripercussioni drammatiche sullo stato sociale e ambientale della nostra città, che versa in condizioni disastrose. Da mesi il sottoscritto a nome del gruppo Città Futura, in Consiglio Comunale ha costantemente portato a conoscenza dei grumesi con dettagliate denunce rivolte anche alle autorità competenti, fatti di una certa gravità tra i quali mi preme sottolineare, oltre alla questione Ranucci che ha falsato la competizione elettorale, gli abusi edilizi che vedono coinvolto il sindaco, gli avvisi di garanzia allo stesso sindaco e funzionari comunali per vicende legate a fatti di corruzione, truffa, peculato. Cos’altro dobbiamo attendere per vedere finalmente trionfare la legalità? Ai colleghi Consiglieri della maggioranza rivolgo un sincero appello affinchè possano avere quanto prima,  quel sussultò di dignità politica per porre fine allo squallore che stiamo assistendo da mesi con enormi danni di immagine alla nostra città. Nel frattempo Vi informo che a tutela del nostro territorio e dello stesso Ente, ho diffidato il Segretario Comunale – per conoscenza alla Procura della Repubblica e alla Polizia Provinciale –  a dare disposizioni di verificare la legittimità di alcuni procedimenti amministrativi  adottati negli ultimi mesi dall’Arch. Pasquale Miele. Eccovi il documento che ho protocollato oggi pomeriggio”

NEWS CORRELATE