Grumo Nevano, RIFIUTI: CLAMOROSO RIAFFIDAMENTO CON AUMENTO DI 10 EURO A TONNELLATA! L’ASSESSORE LAMANNA ANCORA UNA VOLTA SMENTITO

Una determina che riteniamo clamorosa per vari aspetti. Il primo che salta subito agli occhi: per evitare una proroga diretta alla stessa ditta Ecologia Italiana alle stesse condizioni economiche, come vorrebbe una corretta gestione delle risorse pubbliche in termini di economicità, invece si effettua una richiesta di preventivo a due ditte, tra cui la stessa Ecologia Italiana che esercita il servizio. Il secondo ancora più clamoroso è il prezzo di aggiudicazione, 59,90 ovvero 10 euro in più a tonnellata rispetto allo stesso servizio attualmente in corso a 49,50 euro fatto dalla stessa ditta Ecologia Italiana e con appena 10 centesimi in meno rispetto all’altro preventivo! Perche’ solo due offerte e non 5 o 6? Se l’indagine di mercato doveva servire ad abbassare il prezzo a carico dei contribuenti senza una proroga alle stesse condizioni, nei fatti, si è dimostrata penalizzante per i contribuenti che invece dovranno pagare 10 euro in più! Tutta questa procedura è incredibile, clamorosa e certamente non fa gli interessi delle economie delle famiglie grumesi. E noi paghiamo diceva Pantalone! Eppure l’assessore Mario Lamanna, in consiglio comunale aveva dichiarato di “lavorare” per un solo obiettivo, scendere il costo delle bollette della spazzatura, ma con questa determina quella dichiarazione ci appare l’ennesima bufala data in pasto al pubblico. Ecco la determina n. 59 del 18 Settembre 2017

NEWS CORRELATE