Grumo Nevano, IMMIGRATI NEL CONVENTO: LEGGETE COSA E’ SUCCESSO A CAIVANO.

Il rappresentante Azabi: in molte strutture nessun progetto, parcheggiati senza far nulla. Incassati soldi pubblici per progetti mai realizzati.

Leggendo il Corriere del Mezzogiorno del 10 Agosto 2017, di cui pubblichiamo il passaggio saliente, è venuto subito alla mente la stessa questione immigrati che sta per verificarsi a Grumo Nevano nel convento di Santa Caterina. La rivolta dei ragazzi ospiti di  casa famiglia a Caivano è l’emblema di una situazione esplosiva. Il loro rappresentante ha detto chiaramente le cose come stanno, contestando il fatto che le strutture ricevono soldi pubblici per realizzare progetti di integrazione (come si dovrebbe fare a Grumo Nevano) che, a detta di Azabi, non vengono realizzati. E’ l’amara realtà del nuovo business di questo secolo, vedi anche le cronache nazionali, le ong, gli scafisti, tutto in nome di una solidarietà di accoglienza che nei fatti sta alimentando traffici illeciti e organizzazioni certamente non di scopo umanitario. 

NEWS CORRELATE