Grumo Nevano, IMMIGRATI NEL CONVENTO SANTA CATERINA: IL COMUNE PAGHERA’ ACQUA, GAS, TELEFONO, ENEL, TASSA SUI RIFIUTI. ECCO LA DELIBERA E LO STRALCIO DELLA CONVENZIONE

Tutto il secondo piano del Convento ospiterà gli immigrati in comodato d’uso per tre anni rinnovabili. La giunta delibera la partecipazione al bando per il finanziamento e il Comune dovrà farsi carico di tutte le spese di manutenzione e gestione compreso acqua, gas, energia elettrica, telefono e perfino la tassa sui rifiuti e altri tributi locali!

Nulla contro l’accoglienza, ma quante persone del nostro territorio vivono in strada? Ce ne sono parecchi e per loro non si fa nulla per progettare un comodato d’uso del genere dove il Comune paga perfino la tassa sui rifiuti oltre alle utenze e a mantenere la gestione per la ristorazione, l’assistenza e tutto il resto. Ecco lo stralcio della convenzione.

NEWS CORRELATE