Grumo Nevano, SALASSO TRIBUTI, SI PRIVATIZZA. UNA PROPOSTA INACCETTABILE PER NON DIRE “INDECENTE”

Abbiamo letto la proposta di privatizzare tutte le attività tributarie, TARSU/TARES/TARI/ICI/IMU/Manifesti/Area Mercato/TOSAP e chi più nè ha più nè metta. Eppure nel programma elettorale c’erano due pagine dedicate alla volontà di non privatizzare, ma era la solita bufala da dare in pasto agli elettori per smentire chiacchierati conflitti d’interesse.

Quando abbiamo letto i passaggi della proposta siamo rimasti allibiti.  Ci siam detti: A chi e a cosa serve? Non vorremmo che la maggioranza la voti in Consiglio comunale per altre ragioni che andremo poi ad accertare. Partiamo dal fatto che si vorrebbe liberare personale nell’Ufficio Tributi per altre mansioni dove mancano. Niente di più fuorviante di ciò, in quanto ormai i dipendenti comunali che esercitano il lavoro interno, sono rimasti solo quelli dell’Ufficio Anagrafe e Protocollo. Tutto si è privatizzato ed esternalizzato: acqua e rete idrica, sosta a pagamento, multe, lavori pubblici, mensa scolastica, illuminazione, servizi postali, servizi sociali in Ambito 17, servizi ai Caf e Patronato… se ci mettiamo anche gli LSU, i dipendenti sono in soprannumero rispetto ai servizi interni erogati, quindi nessuna emergenza personale, quello che c’è soddisfa ampiamente. Si parla di incapacità nella riscossione ed è vero, ma se pure Equitalia, terrore dei contribuenti, è riuscita ad incassare appena il 10 percento dell’accertato, figuriamoci una ditta privata cosa incasserebbe e comunque, dalla proposta, saremo impegnati ad elargire lo stesso una quota dell’aggio spettante al privato. Abbiamo già avuto brutte esperienze di privatizzazioni precedenti che hanno creato non pochi problemi alle casse del Comune, oltre ai costi elevati per l’utenza caricata dell’aggio del servizio e non vorremmo ritornare indietro negli anni. E poi la ciliegina sulla torta: affidamento per NOVE ANNI!! Siamo davvero di fronte ad una proposta inaccettabile, per non dire “indecente”. Riteniamo invece che i servizi tributari possano essere tranquillamente svolti internamente al Comune, nell’ufficio a cui basterebbero semplicemente miglioramenti logistici strutturali in quanto il personale attuale, è sicuramente all’altezza del compito, sia come competenze che numericamente. I grumesi non intendono assolutamente subire un altro salasso da privati solo per qualche ragione che andremo ad accertare. Ci appelliamo ai Consiglieri comunali della maggioranza, che abbiano un sussulto di responsabilità, coscienza e rispetto per i cittadini, bocciate quest’altro salasso storico.

NEWS CORRELATE