Grumo Nevano, CRESCE LA RABBIA NEI CITTADINI PER AVER DATO FIDUCIA AL SINDACO E A CONSIGLIERI POLITICAMENTE DEI “FANTASMA”

Sono sulla bocca di tutto il popolo grumese i nomi dei responsabili politici di un disastro amministrativo che non ha riscontro nella storia precedente. In città nessun commento positivo e nessuno si salva, chi per un motivo, chi per un altro, il popolo li accomuna per tutto ciò che sta succedendo da due anni ad oggi.

Sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza sono tutti uguali, tutti hanno le loro responsabilità politiche. Principalmente quei consiglieri comunali della maggioranza in gran parte ritenuti politicamente dei “fantasma”: non una parola, non un intervento, non un sussulto, non una presa di distanza da fatti eclatanti che nulla hanno a che fare con il buon amministrare. Eppure c’è stato un caso Ranucci, una serie di abusi edilizi con case eccellenti da abbattere, vedi pure gli ultimi due decreti, adesso sta per esplodere il caso dei loculi cimiteriale dove ne sentiremo delle belle e pare che il nostro comune abbia una parte fondamentale. In tanti ormai hanno capito che i consiglieri di maggioranza sono tutti nella stessa barca, ognuno con il proprio interessuccio politico da difendere, nessuno vuole ammettere il fallimento politico e lasciare il passo, altrimenti non si spiega come vanno avanti in questo marasma amministrativo quotidiano che sicuramente non fa al bene della città, anzi è una sorta di accanimento terapeutico.  Una volta i consiglieri di spessore, quelli che per davvero vogliono il bene dei grumesi, indicavano le strade da percorrere, cambiare esecutivo, dimettersi, oggi invece i grumesi hanno dato fiducia ad una maggioranza in gran parte “fantasma” a cui conviene non apparire, tranne che nelle feste e nelle processioni. La rabbia nei grumesi cresce ogni giorno nel vedere una città al collasso e abbandonata, in quelli che hanno votato i “fantasma” ancor di più, ma mal che vada, almeno sanno chi cacciare fuori alle prossime elezioni quando andranno nelle loro abitazioni, un modus operandi che ovviamente vale per quell’elettorato libero e senza interessi.Nel giugno del 2015 furono eletti nella maggioranza che appoggia il sindaco Pietro Chiacchio i seguenti Consiglieri comunali: Gennaro Brisetti, Rino Maisto, Guido Miele, Angelo Rennella, Gianpiero De Santis, Vincenzo Liguori, Anna Di Matteo, Pina Chianese, Pasquale D’Angelo e Arcangelo D’Errico.

NEWS CORRELATE