Grumo Nevano, IL SINDACO INDAGATO E QUATTRO DIPENDENTI VANNO SOSPESI AD HORAS.

Sindaco e almeno quattro dipendenti comunali indagati, stanno determinando una situazione di palese incompatibilità nella gestione della cosa pubblica, devono essere sospesi con urgenza anche se la legge Severino li permette di restare dove stanno

Non è più sostenibile una situazione del genere, con un sindaco e quattro dipendenti indagati con presunti capi d’accusa gravissimi, questi soggetti sono ancora al loro posto a gestire risorse pubbliche in uffici strategici. In attesa che i consiglieri comunali di minoranza vengono ascoltati dal Prefetto di Napoli sulla gravissima situazione in cui versa il Comune di Grumo Nevano già durante lo svolgersi delle elezione del 2015, l’amministrazione continua nella sua attività con alla testa un sindaco indagato diventato di fatto incompatibile a rappresentare la città, i cittadini e a gestire la cosa pubblica fino alla prova d’innocenza e di estraneità alle accuse contestate, così come dovrebbero essere allontanati i quattro dipendenti comunali tre dei quali occupano posizioni delicate e strategiche. No cari inquirenti, Prefetto e Procuratore Capo, questi non possono governare i nostri soldi fino a che non risolvono i loro problemi dopo gli avvisi di garanzia, perchè paradossalmente si potrebbe ipotizzare anche il pericolo che stando ai loro posti, possono trarne vantaggi dalle indagini in corso. La città ha bisogno di un’amministrazione normale e senza pesantissime ombre, e principalmente i grumesi hanno bisogno di essere rappresentati in tutte le sedi da un sindaco sicuramente non indagato.

NEWS CORRELATE