Sperlonga, BLITZ DEI CARABINIERI, ARRESTATO IL SINDACO E ALTRI NOVE: corruzione e associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti

In corso l’esecuzione di misure cautelari nei confronti di politici, funzionari, dirigenti comunali e imprenditori

FONTE www.radioluna.it

SPERLONGA – Terremoto a Sperlonga dove questa mattina all’alba in un’operazione dei carabinieri del Comando provinciale è stato arrestato il sindaco ed ex presidente della Provincia Armando Cusani.  Con il primo cittadino, rieletto con un consenso altissimo nelle elezioni amministrative di giugno, provvedimenti di custodia cautelare sono stati eseguiti anche nei confronti di altre nove  persone tutte accusate di corruzione e associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti. L’inchiesta è stata condotta dal sostituto procuratore Valerio De Luca, le ordinanze emesse dal gip di Latina Giuseppe Cario.

Gli arrestati sono stati portati a bordo delle auto blu dei carabinieri nella caserma Cimarrusti sede del Comando provinciale di Latina in piazza della Libertà dove si stanno svolgendo le procedure previste.  Quattro degli indagati andranno in carcere e sei ai domiciliari.

L’inchiesta cominciata con il sequestro dell’Hotel Grotta di Tiberio di proprietà di Cusani e del suocero, ha portato all’operazione di oggi che è stata infatti denominata “Tiberio”. Grande scalpore a Sperlonga e in Comune. Arresti sono stati eseguiti anche in altri comuni tra cui Priverno e Nettuno.

NEWS CORRELATE