Grumo Nevano, Peppino Landolfo “SINDACO PENSI ALLA CITTA’ CHE STATE DISTRUGGENDO, NON AI NOSTRI ARTICOLI. Il Consiglio comunale serve per discutere i problemi non per attaccare la nostra informazione”

Ancora una volta subiamo un attacco nel civico consesso da parte del sindaco Pietro Chiacchio il quale si lamenta della nostra informazione. Peccato, era di diversa opinione prima di diventare sindaco, anzi era un nostro fans accanito, uno dei migliaia di lettori che ci seguono.

Avrei voluto non scrivere più di attacchi riservati alla nostra informazione da parte del sindaco Pietro Chiacchio, ma puntualmente, in Consiglio comunale, dove noi non possiamo difenderci, si scaglia contro Grumo Nevano News, contro la nostra informazione che, secondo il suo parere è di parte.

Si sindaco, lei da nostro accanito lettore negli anni precedenti alla sua fascia tricolore, lo dovrebbe sapere che siamo di parte sin dal primo giorno del 2000 quando siamo apparsi in rete,SEMPRE DALLA PARTE DEI CITTADINI, quella parte dove oggi lei e il suo gruppo certamente non ci siete. Come non ci sono mai stati tanti altri sindaci che hanno sulla loro coscienza, le grandi responsabilità politiche che hanno portato la città di Grumo Nevano ad essere tra le prime in Italia come città dormitorio, non offrendo alcun servizio ne indice di vivibilità accettabile.

Lei è stato sindaco per due volte compreso il presente biennio, certamente non ha le stesse responsabilità politiche di chi ha governato per più anni, ma in questo biennio deve ammettere che non ha certamente brillato, anzi dalle Zone B alle zone F, alle antenne, alla perdita di finanziamenti importanti, circa 6.000.000 di euro già stanziati, alle controverse vicende  dell’anticipo di cassa per i 48 alloggi, al debito fuori bilancio di via Pola, alla totale assenza nelle politiche ambientali, sulle bollette pazze di questi giorni, sul totale immobilismo della sua giunta  in tutti i settori vitali per il funzionamento dei servizi ai cittadini, è stato un palese fallimento politico amministrativo. Non lo dice Grumo Nevano News, ma l’intera città di Grumo Nevano, non si fermi solo davanti casa sua a Nevano, giri per la città, ascolti anche chi abita nei vicoli abbandonati con strade dissestate e senza illuminazione.

Nel fallimento di questi 18 mesi ci dica cosa dobbiamo scrivere di tanto importante per la città che lei e il suo gruppo ha realizzato? Certamente non il ponte pedonale o il varco che è opera delle Ferrovie dello Stato. Ci dia una buona notizia per i grumesi che non sia ordinaria, ma STRAORDINARIA, quelle notizie che riguardano la realizzazione di importanti servizi e opere pubbliche, quelle notizie che portano la città a rinascere dal degrado nel quale è piombato anche grazie alla sua amministrazione. Saremo i primi ad esserne felici di pubblicarle ma sono sicuro che non riusciremo mai a pubblicarne una sola, fin quando amministra lei e i suoi fedelissimi.  E poi il tempo è tiranno e si avvicinano eventi non ordinari, ma STRAORDINARI. Peppino Landolfo

 

 

NEWS CORRELATE