Grumo Nevano, COMMISSIONE TRASPARENZA SUL MANCATO DIRITTO DI REPLICA A IANNUCCI: EMERGE IL CASO D’ERRICO, STAFF O COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE?

Pubblichiamo il verbale integrale della Commissione Trasparenza riunitasi ieri sera per discutere sul mancato diritto di replica che il sindaco non avrebbe concesso al consigliere Franco Iannucci. Di Bernardo e Ricciardi “Occorre chiarire il ruolo del sig. Tammaro D’Errico facente parte dello staff del sindaco e della comunicazione così come si evince dalle delibere di giunta e determine di pagamento”.

Premesso che la legge 150 del 2000 definisce il ruolo dell’ufficio stampa di un ente pubblico al quale è delegata la comunicazione ufficiale dell’ente attraverso profili regolarmente iscritti all’Ordine dei giornalisti, premesso ancora che lo staff a supporto del sindaco è previsto dall’art. 90 del testo unico 267/2000, occorre chiarire alcuni aspetti della funzione assegnata dal sindaco con decreto n. 50 del 1 settembre 2015 al Sig. Tammaro D’Errico. Dalla lettura della delibera  63 del 28 luglio 2015 e dalle determine successive relative al pagamento dei profili assegnati in supporto del sindaco, si parla chiaramente di componenti dello staff e comunicazione. Pertanto è evidente che il Sig. Tammaro D’Errico ha una funzione ben definita: collaborare con il sindaco e comunicare all’esterno. Poichè trattasi di un ente pubblico e lo staff è pagato con soldi pubblici, la comunicazione è di tipo istituzionale, pertanto a prescindere dalla legittimità o meno della funzione che per norma compete agli appositi uffici stampa (sarà chiarito con una interrogazione), è palese che ogni comunicazione, comunicato a firma dell’Amministrazione o di chi per essa che appare sui profili social e siti gestiti dal Sig. Tammaro D’Errico, sono di tipo istituzionale.

Pertanto riteniamo più che legittimo la richiesta del consigliere Franco Iannucci in merito ad una replica ad un comunicato che portava la firma dell’amministrazione per conto del presidente della prima commissione. Così come appare legittima la convocazione fatta dal Presidente Peppe Ricciardi

Ci stupisce la posizione della consigliere comunale Pina Chianese la quale,  nel ritenere la convocazione della commissione un mero errore in quanto non c’è traccia sul sito istituzionale di alcuna dichiarazione alla quale il consigliere Iannucci dovrebbe replicare msancando di fatto il presupposto per proseguire nei lavori, dichiara che il Sig. Tammaro D’Errico è un membro dello staff del sindaco come previsto dal contratto,  dimenticando però di aggiungere anche la parola comunicazione, così come diversamente si evince dai documenti che pubblichiamo che parlano di STAFF E COMUNICAZIONE.  Alla luce di quanto sopra, i consiglieri Di Bernardo e Ricciardi ne prendono atto preannunciando la richiesta di ulteriori chiarimenti sulla posizione, sul ruolo che esercita il Sig. D’Errico interno allo staff del sindaco, alla legittimazione o meno di compiti assegnati per norma agli uffici stampa. 

commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-stralcio-delibera-fabbisogno-derrico

LA CONSIGLIERE PINA CHIANESE

commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-1

 

commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-2-stralcio-determina-pagamento-derrico

IL VERBALE INTEGRALE

commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-verbale1 commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-verbale2 commisisone-trasparenza-caso-iannucci-e-derrico-verbale3

NEWS CORRELATE