Grumo Nevano, Di Bernardo “SCUOLE: CHE FINE HANNO FATTO 2.816.000 EURO? HO CHIESTO GLI ATTI E INFORMATO LA CORTE DEI CONTI”

Il comunicato del Consigliere comunale Avv. Gaetano Di Bernardo in merito alla ricostruzione dei famosi 2.816.000 chiesti dalla Corte dei Conti e riservati alle opere per immobili scolastici

IL COMUNICATO

“Stamani insieme al consigliere Tammaro Faccenda, ho protocollato una  richiesta indirizzata all’assessore Carmine d’Aponte, al sindaco, al Collegio dei Revisori contabili, alla Corte dei Conti e alla Procura della Corte dei Conti, in merito alla ricostruzione del fondo di euro 2.816.000 richiesto dalla Conte dei Conti nel 2013 dopo che la stessa cifra, nonostante fosse vincolata per opere su immobili scolastici, dal 2008 in avanti fu impegnata in altri capitoli di bilancio. Cifra che l’ente si era impegnato a ricostruire entro la fine del 2015 e utilizzarla esclusivamente per opere sugli immobili scolastici.

Atteso che in queste settimane emerge prepotentemente tutta la problematica riguardante lo stato di sicurezza degli immobili ad uso scolastico tanto da creare non poche apprensioni e disagi negli  operatori e nelle famiglie di Grumo Nevano che frequentano i nostri istituti, ho ritenuto opportuno conoscere nei dettagli se la cifra è stata ricostruita e che fine hanno fatto gli eventuali importi, quale opere scolastiche sono state realizzate o meno alla data odierna, per verificare se è stato rispettato il programma di rientro e principalmente  il vincolo della spesa riservata solo alle scuole. Vi terrò informati appena avremo le risposte”. Avv. Gaetano Di Bernardo

di-bernardo-richiesta-2816000-euro-scuole

 

NEWS CORRELATE