Grumo Nevano, ADDIO AL MERCATINO DI VIA MEUCCI: SI INSTALLERANNO CONTAINER PER TRASFERIRE GLI UFFICI DEL COMUNE DOPO ULTERIORI SCOSSONI?

Pare che la giunta comunale stia per fare un atto con il quale si dirà definitivamente addio ad ogni possibilità di vedere realizzato un mercatino rionale in via Meucci. Saranno posti dei container per metterci gli uffici comunali di via Amendola per ragioni di sicurezza.

Continua lo sperpero di denaro pubblico sul mostro di cemento di via Meucci, 10 anni trascorsi a sperperare denaro dei grumesi, oltre 500.000 euro spesi tra progetti, contenziosi, transazioni e varie.

Sembrava che l’attuale amministrazione avesse deciso di realizzare un mercatino rionale, ma come per le altre cose, erano solo slogan elettorali, in quanto si apprende che la giunta pare stia preparando l’atto con il quale in quel posto sarà sistemata una nuova baraccopoli, dei container per trasferirci la sede comunale per una questione di sicurezza.

Sembra che nelle ultime settimane, anche per gli effetti delle scosse di terremoto, la sede abbia subito ulteriori scossoni e quindi per evitare problemi, si è deciso di sloggiare e realizzare un centro raccolta sul mostro di cemento di via Meucci.

L’inefficienza dell’esecutivo guidato dal sindaco Pietro Chiacchio è stata determinante per farci perdere oltre 6.000.000 di finanziamenti di cui una parte era destinata alla ricostruzione  dell’edificio di Piazza Capasso per metterci la nuova casa comunale, così come l’ex Mendicicomio, adesso senza idee e alternativa, si vuole penalizzare ancora i grumesi.

Ci manca solo di vedere gli uffici comunali nei container poi il quadro desolante di una città sotto attacco non di bombe, ma di inefficienza amministrativa che la rende città dormitorio, è completo.

Nel frattempo occorre ricordare che sullo sperpero della realizzazione di quel mostro di cemento dovrebbe pronunciarsi la Corte dei Conti.

 

NEWS CORRELATE