MAZZETTE IN COMUNE, PER APPALTI E CONCESSIONI, SETTE INDAGATI

Due dirigenti, un funzionario, un ex consigliere comunale e tre imprenditori. Sono i sette destinatari di altrettanti avvisi di garanzia per corruzione notificati ieri mattina, mercoledì 2 novembre, dai militari della Guardia di Finanza di Roma.

Gli investigatori, coordinati dal pool di magistrati costituito dal Procuratore Capo Francesco Menditto, ipotizzano tre diversi episodi in cui sarebbero volate “mazzette”.
Due riguardano il settore Ambiente e vedono come protagonista il funzionario, accusato di aver intascato da due diversi imprenditori un paio di “bustarelle” da 4.850 euro e da 3.700 euro per facilitare il pagamento di fatture per lavori eseguiti per conto del Comune.
Nel terzo episodio, invece, è il dirigente accusato di aver incassato una “busta farcita” di 14 mila euro dal titolare di un’attività imprenditoriale per il rilascio di un’autorizzazione da parte degli Uffici facenti capo all’Area Attività produttive. Ma. Sa.

NEWS CORRELATE