Grumo Nevano, L’ASSESSORE LAMANNA NON RISPONDE A DI BERNARDO PERCHE’ VIENE INFORMATA LA PROCURA E LA PREFETTURA

Una dichiarazione in consiglio comunale fatta dall’assessore Mario Lamanna su domanda del consigliere Gaetano Di Bernardo.

Mai avevamo avuto occasione di ascoltare un assessore che, assumendosi tutte le proprie responsabilità della dichiarazione, dicesse chiaramente che fin quando il consigliere comunale Gaetano Di Bernardo fa delle interrogazioni e le stesse le indirizza alla Procura e al Prefetto, lui non risponderà mai.

Ebbene a prescindere dal merito delle interrogazioni che riguardavano la spesa dei 150,000 euro di via Pola ancora chiusa, per la quale l’assessore Lamanna ha affermato che non gli compete perchè lui tratta la manutenzione, e la vicenda dei 48 alloggi, crediamo che al di là del metodo e degli organi in indirizzo, un assessore pagato profumatamente dai cittadini di Grumo Nevano, ha il dovere politico e morale verso la città, di rispondere ai quesiti posti da un rappresentante del popolo. A maggior ragione se si ritiene trasparente e immune da ogni ipotesi di addebito per eventuali fatti da portare a conoscenza della Procura: chi si ritiene pulito dentro e fuori non deve temere nulla perchè avrà sempre ragione.

Il non rispondere invece alimenta dei legittimi e forti dubbi sul piano della conoscenza tecnica e politica dei quesiti posti che però sappiamo essere deficienze che non fanno parte del curriculum dell’assessore Mario Lamanna che invece è un valente ed esperto conoscitore della politica e delle vicende amministrative locali.

Ed è proprio per quest’ultimo aspetto  che secondo il nostro parere la mancata risposta appare ancora più  grave, oltre a mancare di rispetto verso la città che attende risposte, visto che neppure le commissioni si fanno più sulle tematiche che scottano.

L’assessore Lamanna ha acceso un riflettore sul merito delle interrogazioni per le quali è sembrato voler prenderne le distanze nei contenuti, cosa che invece non ha fatto il sindaco e l’assessore Chiacchio, il primo ha condiviso tutto quello che ha scritto il funzionario Flagiello sui 48 alloggi, mentre il secondo ne risponderà per iscritto.

Assessore Lamanna non abbia timori della Procura della Repubblica, e sappiamo che lei non ha alcun motivo per  aver timori, conosciamo la sua trasparenza amministrativa, faccia ciò per la quale i grumesi pagano le indennità da assessore, risponda alla città sulle due interrogazioni per i 48 alloggi e via Pola. Grazie anticipatamente

 

 

 

NEWS CORRELATE