Posti di lavoro in cambio di voti nei guai ex consigliere comunale Grimaldi

La promessa di un posto di lavoro in cambio di voti alle elezioni amministrative.

fonte www.ilmattino.it

La Procura di Napoli ha notificato l’avviso di chiusura delle indagini a sei persone, tra cui un ex consigliere comunale, accusati di voto di scambio nell’ambito di una inchiesta nata a ridosso delle elezioni amministrative che nella primavera del 2015 hanno portato al rinnovo del Consiglio Comunale nella Città degli Scavi, Ercolano.

Tra gli indagati figura Nicola Grimaldi, 62 anni, ex consigliere comunale, candidato alle passate amministrative nella lista di Area Popolare – schierata contro l’attuale sindaco, Ciro Buonajuto –  e risultato terzo tra i non eletti con più di cinquecento voti.
Nell’inchiesta sono finiti anche i presunti beneficiari della promessa elettorale. Secondo la Procura e le indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco, Grimaldi avrebbe promesso posti di lavoro negli esercizi commerciali all’interno del centro “Le Pendici” sorto alla periferia della città.

Il sindaco Ciro Buonajuto ha commentato: “Apprendo solo ora la notizia di una vicenda della quale ignoro i contenuti per cui preferisco evitare ogni valutazione”.

NEWS CORRELATE