Grumo Nevano, Peppino Landolfo “A tutti gli eletti con il voto di scambio, soldi e camorra: faccio politica e scrivo a testa alta”

“Non sono mai stato eletto consigliere comunale, per qualcuno un sogno nel cassetto. Ma ho sempre fatto politica a testa alta”

In tanti hanno realizzato il sogno con la pratica del voto di scambio con denaro e apporto della camorra. Io continuo a fare politica e a scrivere, la pratica del voto di scambio la lascio agli altri che pur di essere eletti, dispensano denaro e amicizie equivoche.

La mia cultura politica è lontanissima dalla cultura camorristica che oggi caratterizza il dna di tanti pseudo politici disposti a tutto pur di ottenere poltrone e tornaconto personale.

La mia delusione dall’attuale mondo politico, è constatare che tanti soggetti con una falsa nomea di perbenista, spesso professionisti, usano la pratica del voto di scambio in denaro e accordi con personaggi legati alla malavita, consapevoli che oggi è l’unico modo per ottenere il potere di amministrare tanti soldi pubblici, non avendo alcun requisito morale e politico, tale da essere eletti con il consenso popolare libero, quel consenso che non accetta i 50 euro, non accetta accordi su appalti, non accetta mazzette.

Questa cultura e pratica, ripeto, la lascio al falso perbenismo e a chi i sogni li realizza con questi metodi mafiosi”.

Peppino Landolfo

NEWS CORRELATE