Grumo Nevano, SI DIMETTE IL PRIMO ASSESSORE: AGNESE SCARANO GETTA LA SPUGNA PER MOTIVI PERSONALI

Comincia il conto alla rovescia per l’attuale amministrazione dopo l’abbandono dell’assessore che apre le danze ad un toto assessori dai risvolti drammatici per una maggioranza sempre più al servizio di tre o quattro persone.

L’avevamo anticipato già una settimana fa dopo aver notato i primi segnali con l’assenza dalle riunioni di giunta e nel consiglio comunale. Agnese Scarano dice basta e si dimette, ufficialmente per motivi personali, ma riteniamo che le dimissioni scaturiscono da una netta presa di posizione politica distante da un’amministrazione al servizio di tre o quattro persone che non ha fatto nulla e non fa nulla negli interessi dei cittadini.

E’ pure logico che le persone politicamente sane, oneste che interpretano il loro impegno civico con serietà, impegno e capacità, cozzano contro questo modo di disamministrare la cosa pubblica e quindi costretti dagli eventi ad abbandonare.

E’ una nostra ipotesi, ma la riteniamo abbastanza realistica conoscendo l’assessore Scarano. Non si può portare avanti una delega con la spada di Damocle che pende ogni giorno sulla propria testa perchè c’è chi reclama posti e visibilità e bisogna fare spazio, e la Scarano ha pensato bene di non continuare in questa baraonda amministrativa. Spazio a chi poi? Sicuramente a chi deve assicurarsi una indennità, certamente non per le qualità, perchè se parliamo di risultati allora è tutta la giunta comunale che deve dimettersi.

Comincia a perdere pezzi un puzzle che sta per venire giù, inizia il conto alla rovescia in tutte le sedi istituzionali, politiche e amministrative. 

NEWS CORRELATE