Grumo Nevano, CONSIGLIO COMUNALE 18 AGOSTO, PROVA PER CHI BLUFFA O VUOLE DIFENDERE IL TERRITORIO DAGLI SPECULATORI DEL CEMENTO

Giovedi prossimo sarà l’occasione adatta per capire chi per davvero ci tiene agli interessi dei grumesi o bluffa.

Un Consiglio comunale il 18 agosto nel bel mezzo delle ferie non è una cosa da tutti i giorni, ma si sa per la politica,  per chi assume ruoli di amministratore al servizio della comunità, non ci sono alibi o ferie che tengono se si vuole per davvero esercitare alla lettera e con coscienza il ruolo pubblico assegnato dal popolo. Giovedi prossimo sarà l’occasione adatta per capire chi per davvero ci tiene agli interessi dei grumesi o bluffa. Si dovrà decidere se difendere il nostro territorio dall’assalto di speculatori del cemento, pronti a distruggere ogni possibilità di costruire strutture per servizi ai cittadini (parcheggi, verde, biblioteche, scuole, tempo libero) sulle Zone F, o invece dare il via libera al “sistema”, di poter edificare supermercati già falliti, pronti a far fallire pure gli ultimi commercianti coraggiosamente rimasti ancora aperti in una Grumo Nevano sempre più  spettrale. Molti si domandano perché proprio il 18 Agosto e temono un Consiglio deserto, o un Consiglio comunale da  nascondere sotto la sabbia, con una decisione forse già  scontata da parte della maggioranza tale da farla passare inosservata, prendere tempo per poi destinare definitivamente le Zone F all’invasione del cemento. E la convocazione del 18 Agosto forse fa parte di una strategia politica ben precisa, di un segnale preoccupante, atteso che la richiesta della minoranza poteva far programmare il Consiglio per il 31 Agosto, quando tutti potevano ascoltare. Ma noi confidiamo nei consiglieri della maggioranza che saranno presenti e voteranno per difendere il territorio dall’assalto dei privati, anche in una città deserta. Altrimenti si confermano tutte le previsioni di un bluff annunciato.

NEWS CORRELATE