Grumo Nevano, DEBITO 150.000 EURO VIA POLA FUORI BILANCIO: la maggioranza, tranne D’Errico e Chianese, approva la copertura. La delibera alla Corte dei Conti

Con la delibera n. 36 del 27 luglio una parte della maggioranza ha approvato la salvaguardia del bilancio e contestualmente il pagamento del discusso debito di via Pola 150.000 euro. Clamorosamente pero’ la strada è ancora chiusa. Tutto alla Corte dei Conti e alla Procura

È fatta, via Pola ancora chiusa ma ecco che escono fuori 150.000 euro per pagare il debito fuori bilancio. Tutta la maggioranza tranne Arcangelo D’Errico e Pina Chianese assenti, lo approva contestualmente alla delibera n.36 del 27 luglio per la salvaguardia del bilancio. In merito Iannucci ha sottolineato che si tratta perfino di un debito che neppure compete all’ente. Davvero clamoroso questo voto favorevole che forse neppure chi lo ha votato se ne reso conto di cosa stava approvando, presi dalle zone B2 e zone F. Bravi De Biase e D’Aponte nell’architettura della delibera che, indirettamente, inchioda al voto favorevole una parte  della maggioranza e salvaguarda la giunta comunale da ogni eventuale responsabilita’ erariale. Chi invece se ne accorto, è la minoranza che ha preparato tutto il carteggio per inviare alla Corte dei Conti, mentre Di Bernardo e Storia Futura, che aveva già segnalato il tutto anche alla Procura della Repubblica, sta preparando una integrazione nel merito dei 150.000 euro. Nel frattempo l’unica certezza è che i grumesi pagheranno questi soldi.

NEWS CORRELATE